Samsung ad Apple: “il mio touch non è come il tuo”

10 settembre, 2012 Nessun commento »

Per cercare di evitare il blocco delle vendite dei propri smartphone Android nei Paesi Bassi, Samsung ha affermato che il modo in cui il software multitouch Android funziona sui proprio prodotti non è altrettanto buono quanto quello di Apple.


Alla corte dell’Aja venerdì scorso è arrivata una richiesta con la quale Apple chiede che venga impedito a Samsung di vendere i propri Android Galaxy nei Paesi Bassi a causa della violazione di un brevetto relativo al multitouch chiamato “Touch Event Model” in base al quale viene descritta una tecnologia che impedisce agli utenti di smartphone da spingere due pulsanti contemporaneamente sullo schermo.

Oltre al divieto di vendita, Apple vuole il ritiro di tutti i dispositivi Galaxy che eseguono Android 2.3 o superiori da parte dei distributori e rivenditori olandesi. Se il giudice desse ragione a Samsung la cosa potrebbe avere ripercussioni in tutta Europa, visto che un centro di distribuzione dell’azione è attivo proprio in questo paese.

Gli avvocati di Samsung stanno cercando di evidenziare le differenze tra l’implementazione da parte di Apple di questa tecnologia e il modo in cui invece Samsung realizza lo stesso scopo. Secondo
Bas Berghuis van Woortman, uno degli avvocati di Samsung, la tecnologia Apple è una “veri nice invention”, mentre il metodo basato su Android è più gerarchico è complesso, quindi di più difficile implementazioni per gli sviluppatori. Inoltre, i dispositivi Apple disabilitano il tocco su specifiche sezioni dello schermo a livello di sistema operativo, mentre Android lo fa a livello di applicazione. Per entrambe queste ragioni è evidente, almeno secondo l’avvocato, che Samsung non ha violato il brevetto Apple.

Apple, ovviamente, non è d’accordo. L’avvocato Theo Blomme al giudice Peter Blok, che presiede un gruppo composto da tre giudici, ha detto che quello che dice il suo collega non è vero. La tecnica utilizzata in Android risolve una situazione di conflitto multiplo relativamente all’input e quindi il software Android fa essenzialmente la stessa di quello Apple. Inoltre, il fatto che si possa assegnare l’esclusività ad una particolare “view” in Android infrange il copyright di Apple e quindi viola il brevetto. Chissà chi finirà per avere ragione in quest’ennesima disputa legale tra le due aziende…

Samsung-Galaxy

Fonte: ITWorld
Foto: AndroidTabletPrice

Potrebbero interessarti ...