Il progetto webOS-on-Android fa passi in avanti

30 novembre, 2012 1 Commento »

Nonostante sia ancora ufficialmente in pre-Alpha, i ragazzi della Phoenix hanno fatto significativi progressi con il loro progetto webOS-on-Android. Essenzialmente, il team sta lavorando sulla creazione di un app che sia in grado di eseguire webOS su smartphone e tablet Android.


Come spiegato da Derek Kessler di webOSNation, questo progetto permetterà agli entusiasti di webOS di poter eseguire entrambi i sistemi operativi, ovvero Android e webOS, contemporaneamente. Un bel vantaggio rispetto al dover scegliere se avviare l’uno o l’altro in fase di boot.

Lo scorso mese di ottobre webOS-on-Android non era altro che un progetto in fase di abbozzo, ma adesso Phoenix ha rotto gli indugi e il progetto è avanzato ben oltre la lock screen, tanto da permettere al sistema operativo di essere eseguito su un Samsung Nexus S.

Kessler ha commentato lo stato di avanzamento del progetto webOS-On-Android dicendo che “Non è perfetto, c’è ancora un sacco di lavoro da fare, ad esempio eliminare la lentezza e i rallentamenti dovuti alla mancanza di accelerazione hardware, ma è ancora in progredire”. “Al momento dev’essere lanciato da terminale, anche se Phoenix dovrebbe in seguito implementare una icona per il launcher da aggiungere alla schermata Android. Phoenix ha anche preso in prestito alcuni elementi dal lavoro open source del team WebOS Ports, inclusa la tastiera virtuale”.

L’entusiasmo per webOS rimane elevato nonostante nessun grande dell’IT stia promuovendo questo sistema operativo open source, tanto che uno sviluppatore di nome Steven Troughton-Smith sta realizzando un porting di Open webOS per il popolare tablet Asus Eee Pad Transformer Prime, mentre un altro programmatore di nome Ping-Husn Chen ha realizzato una immagine LiveCD/LiveUSB di un Open webOS unofficial Live distro, basata sulla desktop build e su mkxpud per Ubuntu 12.04.

Immagine anteprima YouTube

Fonte: TG Daily

Potrebbero interessarti ...

  • derby

    mi spiegate a cosa serve un sistema operativo che gira all’interno di un altro sistema operativo (escludiamo l’utilizzo di applicazioni specifiche, cosa che non riguarda webos)??