Anche Huawei passa a Linux con Tizen

29 febbraio, 2012 Nessun commento »

Huawei, produttore taiwanese di smartphone, si è unito alla Tizen Association, entrando nella Tizen Board e ora pianifica la realizzazione di smartphone basati su questo sistema operativo open source basato su Linux. Una bella notizia per gli amanti dell’open source!


L’associazione ha annunciato il rilascio della versione beta di Tizen e di alcuni strumenti di programmazione per Windows che permettono di realizzare applicazioni per Tizen.

Nel corso del Mobile World Congress, un portavoce della Tizen Association ha affermato che l’Associazione continuerà a sviluppare Tizen e a proporre miglioramenti all’ambiente di sviluppo e prevede di rilasciare una versione finale del sistema operativo entro il secondo trimestre del 2012.

Tizen combina Linux, un’interfaccia di alto livello per le applicazioni Web e alcuni pezzi dell’architettura Meego, il progetto ormai messo in soffitta da Intel e Nokia.
Supportare le applicazioni Web è un modo pratico per attrarre programmatori che altrimenti potrebbero dedicare i loro sforzi allo sviluppo di applicazioni per iOS e Android. Secondo Tizen “L’SDK e le API Tizen permettono di sviluppare applicazioni utilizzando HTML5 e altre tecnologie Web correlate per scrivere applicazioni che possono essere eseguite su più device di tipo diverso, ad esempio smartphone, tablet, smart TV, in-vehicle infotainment e Netbook”.

Huawei_Logo

Nonostante Huawei si sia registrato nell’associazione Tizen, questo non sarà di certo l’unico sistema operativo utilizzato dal produttore per i propri telefoni. Glory Zhang, portavoce dell’azienda, ha affermato che “Il nostro scopo è quello di lavorare a fianco dei nostri clienti e dei nostri partner per fornire proposte innovative ai consumatori su tutti i mercati, e il nuovo ecosistema Tizen è complementare alla nostra attuale area di interesse”.

Potrebbero interessarti ...