Senza Jobs, Apple soccomberà sul mercato

28 novembre, 2012 2 Commenti »

Sembra che in molti tra imprenditori e analisti credano che senza Steve Jobs alla guida di Apple, l’azienda è destinata a perdere lentamente la guerra Apple degli smartphone contro Google.


Come abbiamo riportato di recente, Android è già adesso il sistema operativo dominante sul mercato mobile, ma Apple è ancora oggi (e probabilmente lo sarà per molto ancora) un’azienda che realizza i maggiori profitti da questo mercato, grazie agli straordinari margini di guadagno realizzati su ciascun prodotto venduto.

Apparentemente, Elon Musk, fondatore di aziende come Tesla e SpaceX, pensa che questo stato di fatto stia per cambiare “perchè Jobs non c’è più” e perché chi guida le aziende fa davvero la differenza. Secondo Musk, Larry Page, il CEO di Google è molto bravo e probabilmente nel lungo periodo riuscirà ad avere la meglio sul concorrente.

Nel frattempo, in molti hanno già criticato Apple per l’assenza di innovazioni visibili nei suoi ultimi annunci, anche perché una “revisione” dal punto di vista del design è molto attesa. Inoltre, il fatto di dover ancora passare quasi sempre tramite iTunes è qualcosa che comincia a star stretto anche agli utenti della Mela. In questo gruppo di scontenti si trova anche Steve Wozniak, uno dei co-fondatori di Apple, che recentemente ha affermato di aver visto più innovazione nei prodotti Microsoft che non in quelli Apple. Ma di chi sarebbe la colpa di questa mancanza di innovazioni? In molti puntano il dito proprio verso il CEO di Apple, Tim Cook, che sarebbe un brillante manager, ma non un innovatore tecnologico come Jobs.
E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere.

Inext_t_int_steve_india

Fonte: Phone Arena
Foto: inextlive

Potrebbero interessarti ...

  • Maurizio

    Apple nei prossimi anni sarà destinata a scomparire insieme alla maggior parte dei prodotti closed source

  • Dante

    Da quando Jobs è scomparso, si è visto subito che Apple ha preso vie ed obiettivi differenti dal suo creatore portando così l’azienda a diventare “una delle tante”. Ovviamente ora sopravvive solamente perchè c’è ancora l’idea originale del marchio negli utilizzatori, ma man mano che il tempo passa se Apple non cresce, non cambia, non si innova (ovviamente non facendo cavolate come Maps), anche gli utenti più affezionati si stancheranno e passeranno a chi sa davvero dare l’innovazione… che per ora è data da Google con Android, ma in futuro non è detto nemmeno che questo continuerà in eterno. Come in ogni mercato, c’è chi va e c’è chi viene, del resto il fatto stesso di avere questo ricambio porta appunto l’innovazione (una citazione di Jobs dice proprio che la miglior invenzione della vita è la morte, perchè il vecchio lascia spazio al nuovo). L’unica cosa che ho sempre pensato è che Apple è Jobs, quindi morto Jobs, morta anche Apple…