È confermato: Apple abbandonerà Google Maps sull’iPhone

11 giugno, 2012 Nessun commento »

Apple vuole buttar fuori Google dal lucrative affaire delle mappe per i propri device mobile. Lo abbiamo detto settimana scorsa e lo ha ribadito nuovamente il Wall Street Journal. Secondo l’articolista del WSJ già all’interno di iOS 6 sarà presente il sostituito di Google Maps. Ed è tutto “made by Apple”.


La storia inizia nel 2009, quando, dopo la spaccatura con Google creata da Android, Apple acquisì PlaceBase, un’azienda specializzata nella realizzazione di API per combinare vari tipi di dati con informazioni relative alla localizzazione. Poi, nel 2010, l’azienda acquisì anche Poly9, azienda nota per la sua tecnologia di visualizzazione delle mappe. Infine, nel 2011, Apple acquisì C3 Technologies, uno spin-off di Saab che aveva sviluppato un algoritmo di mapping 3D automatico e iniziato a realizzare un database di mappe 3D dell’intero globo.

È apparso ovvio fin da subito che queste acquisizioni convergono in un solo obiettivo: realizzare un servizio di mappe interno e non dipendere più da Google Maps. Ma la cosa non è così semplice: la sostituzione dovrà interessare anche le API fornite agli sviluppatori per includere le mappe nelle loro applicazioni, e che adesso offrono accesso alle funzionalità di Google Maps.

Ricordate quando scoppiò lo scandalo della raccolta di dati di localizzazione degli utenti di device iOS da parte di Apple? Ebbene quei dati erano collezionati ed utilizzati proprio per costruire un proprio sistema di analisi del traffico. Poi fu la volta di iPhoto, rilasciato a marzo di quest’anno: le mappe presenti in iPhoto per OS X sono diverse da quelle presenti in Maps per iOS. Apple poi rivelò di aver utilizzato un database open source di mappe provenienti da OpenStreetMap. E probabilmente a completare la transizione penserà proprio iOS 6, che dovrebbe introdurre nuove mappe realizzate da Apple e disponibili in 3D.
L’abbandono di Apple potrebbe essere una perdita notevole per Google, soprattutto nel lungo periodo e per quanto riguarda i ricavi provenienti da servizi di pubblicità geolocalizzati.

Apple-google-maps

Potrebbero interessarti ...