Windows Phone 7 non decolla: è tempo di pensare all’Open Source?

1 febbraio, 2011 6 Commenti »

Windows Phone 7 rischia di essere l’ennesimo buco nell’acqua fatto da Microsoft nel tentativo di imporsi nel settore mobile. A quanto pare le vendite dei telefoni con WP7 non stanno decollando e la cosa potrebbe non essere sostenibile per molto tempo.


Windows Phone 7 non è un cattivo sistema operativo, anzi. Il problema è che si inserisce come terzo incomodo in una corsa a due e per questo rischia di finire schiacciato. Alcuni pensano che se WP7 fosse stato un sistema opensource, basato su Linux o Android, le cose sarebbero andate meglio, tuttavia Microsoft, come molte altri grandi aziende (vedi Apple) ha paura che l’Open Source possa portare più danni che utili.

Oltretutto l’abbracciare un sistema open avrebbe comportato per Microsoft la possibilità di avere accesso ad una marea di materiale già pronto e senza che questo causasse i problemi di copyright nei quali spesso l’azienda è incappata in passato. Il Seattle Post-Intelligencer ha fatto alcune osservazioni sul comportamento di Microsoft: “un mese fa Microsoft ha detto che nelle prime sei settimane dal lancio erano stati venduti 1,5 milioni di telefoni con Windows Phone. Questo periodo va dal momento del lancio in Europa e Asia, il 21ottobre, al 2 dicembre. Ciò significa che per fine di dicembre altri 500.000 telefoni circa sono stati spediti”. Preston Gralla di Computerworld ricorda che questo dato fa riferimento alle spedizioni presso rivenditori, non alle vendite effettive. Considerando che ogni giorno vendono attivati (quindi venduti) 300.000 nuovi telefoni con Android, Microsoft farebbe bene ad essere piuttosto preoccupata!

La soluzione potrebbe essere quella di aprire una nuova divisione, estranea da tutti i settori al momento esistenti e dedicata esclusivamente all’Open Source. Non solo: è necessario riallacciare i rapporti con Google anche per provare ad entrare nel settore dei tablet, laddove il gap con il leader di mercato, ovvero Apple, appare incolmabile.

Al momento, l’unica soluzione per Microsoft per entrare da vincente nel settore degli smartphone sembra essere quella dell’Open Source e della collaborazione con altri. Certo, staccare la spina a Windows Phone 7 sarebbe davvero imbarazzante, anche perché il sistema è tutt’altro che da buttare, ma probabilmente da qui a non molto sarà il passo più logico, anche perché tutto lascia presagire che WP7 non sarà mai un serio competitor per Android e iOS. E forse neanche per WebOS, MeeGo e gli altri.

Potrebbero interessarti ...

  • rizlox

    Vedete che dove c’è VERA concorrenza microsoft non domina? I sistemi basati su unix (iOS) o linux (android, bada, webOS, meego) hanno dimostrato di essere tecnicamente più adatti a dispositivi mobili o embedded, inutile Microsoft ha perso il treno ed è giusto che ne paghi le conseguenze…

  • ledlorenzo

    Se quanto riportato in questo articolo fosse vero sarei assai infelice di aver comprato l’LG Optimus 7… Sebbene io sia propenso a credere che microsoft non esponga il proprio marchio “windows” (seppure mobile) ad una figura barbina come qui si scrive. E non sono in parte d’accordo con te rizlor sul “tecnicamente più adatti”, P7 è un sistema buonissimo, ai primi passi, certo, ma (per ora) sui telefoni dimostra di essere decisamente all’altezza della concorrenza, direi che per una volta, per quanto concerne l’interfaccia, si sia fatto qualcosa di radicalmente nuovo e di decisamente più bello delle solite icone quadrate che affliggono tutti i sistemi dall’alba dei tempi. E poi i terminali costano poco rispetto ad altri, il mio l’ho pagato in offerta 379€ (da 399€), decisamente meno di N8 e i-phone4 16GB, sul primo vince nettamente in qualità, sul secondo prezzi alla mano.. vince per prezzo/qualità.. Le basi ci sono, che sia mancato un chiaro messaggio pubblicitario da parte di Microsoft? Sul ritardo invece concordo con te rizlor, troppa attenzione a Windows 7 e 8 e xbox forse?

  • karoo5

    Manca una strategia pubblicitaria.
    Per me dovevano basarsi sulla perfetta integrazione con windows.
    Tantissimi utenti usano iPhone, ma quanti OsX ?
    Tantissimi utentu usano Droid, ma quanti Linux ?
    Quasi tutti usano windows .. e loro non riescono a creare features uniche per il loro telefono ? bah ..

    Se microsoft passa all’opensource io mi vesto a quadretti per un mese … ^_^

    • http://www.shadowlionheart.it SHADOW LIONHEART(c) – Mannara Valentino Francesco

      E credo che sarebbe la soluzione migliore perchè alla fine tutti si sono stancati del comportamento schifoso di Microsoft.
      Tra monopolio commerciale, problemi di stabilità, virus, ecc. direi che proprio non ci siamo.
      Sarebbe ora che Microsoft cambi la sua politica sul software e pensare seriamente di diventare Open Source, avrebbe solo da guadagnarci, non da perderci.

      • brunoliegibastonliegi

        Ma per quale ragione dovrebbe guadagnarci a fare opensource?
        Al consumatore medio, mediamente non gli importa un fico e neppure sa cosa voglia dire opensource.
        Iphone = figo ma paghi tutte le applicazioni e costa caro

        Android = non paghi le applicazioni e costa meno

        WP7 = bho?

        WP7 = opensource … mamma ho comprato il telefono opensource… luca piantala di dire parolacce.

        P.S. io ho android e linux effettivamente potevano inventarsi qualche cosa con win7 e wp7

  • vac

    Open source!?? La Microsoz !???
    Ma per favore….
    Iphone non è open source e funziona bene (costa molto)
    Android è open source, dicono che sia leggermente + scarso ma costa molto meno.
    Entrambi vendono bene (nel loro settore)
    Windows arriva tardi con un prodotto che non brilla ne per qualità né per i prezzi.
    Chi può essere interessato a comprarlo?
    Winzos vende solo perché garantisce compatibilità, W.Phone non ha nulla.