Il Galaxy S III esploso? Colpa del microonde!

11 luglio, 2012 Nessun commento »

Samsung esce a testa alta da una vicenda che poteva provocarle serissimi danni d’immagine. Ricordate la vicenda del Galaxy S III che sembrava avesse preso fuoco accanto alla presa del caricabatteria? Ebbene pare che il problema fosse … l’utente!


Dopo la denuncia da parte dell’utente irlandese il cui Galaxy S III era esploso per surriscaldamento, sono state avviate indagini approfondite da parte della Fire Investigations UK (FIUK), un’organizzazione indipendente che al termine delle investigazioni ha stabilito che il difetto riscontrato nello smartphone non è stato causato da problemi interni, ma da una fonte di energia esterna.

Una “fonte di energia” che, secondo il FIUK, potrebbe essere un banale forno a microonde. Quindi, niente surriscaldamento del device a causa di problemi di progettazione, ma solo un problema nell’utente che lo utilizzava. L’utente, messo alle strette, ha confessato: il telefono gli era accidentalmente caduto in acqua e nel tentativo di salvarlo ha poi provato ad asciugarlo artificialmente con un forno a microonde le cui conseguenze sono state quelle che ormai conosciamo tutti.  L’utente si è scusato per il polverone che ha sollevato, e al momento non sono noti eventuali provvedimenti legali presi da parte del colosso coreano.

Potrebbero interessarti ...