Google: abbiamo sempre voluto produrre hardware

16 luglio, 2012 1 Commento »

Durante la conferenza Allen & Company tenuta giovedì scorso a Sun Valley, in Idaho Eric Schmidt, CEO di Google ha parlato del ruolo della sua società come produttore di hardware. Secondo il New York Times, Schmidt ha mostrato con orgoglio il Nexus 7 e il Nexus Q affermando che ancora oggi Google non è una “hardware company”.


Le parole di Schmidt non significano però che Google non voglia più abbracciare un modello di business più incentrato sull’hardware, piuttosto che non rimanere soltanto legata al software e ai servizi Internet. Tutt’altro.

I servizi software realizzati da Apple, come icloud, sono fatti in modo da essere utilizzati in stretta congiunzione con i prodotti hardware da essa stessa realizzati, mentre Google ha sempre preferito lasciare che fossero gli altri a creare i prodotti fisici sui quali utilizzare i propri servizi software.
Schmidt ha detto che Google è pronta ad abbracciare un approccio più pratico verso i prodotti destinati ai consumatori (l’hardware), affermando che i co-fondatori di Google, “Larry e Sergey, hanno sempre desiderato produrre dell’hardware, in un modo o nell’altro”.

Con la maggior parte delle entrate di Google derivanti dalla pubblicità, un rinnovato interesse dell’azienda nei confronti dei canali di distribuzione fisici potrebbe significare lo sbarco dei suoi servizi software su un numero ancora più grande di prodotti e utenti. Tra Project Glass e Google Now, l’azienda è già in procinto di espandere i suoi servizi on-line anche su aspetti più “fisici” della vita dei propri clienti.

Eric_Schmidt

Potrebbero interessarti ...

  • gizmo

    bene