Come ritrovare il portatile o il telefono rubati

5 marzo, 2013 Nessun commento »

Quando si smarrisce un portatile (è successo anche ai servizi segreti britannici!) o subite un furto, c’è qualche minima possibilità di poterlo rintracciare se avete installato un qualche programma anti-ladro come Prey, ad esempio. Ma se non ne avete installato nessuno le speranze di poterlo rintracciare scendono praticamente a zero.


Detto ciò, esiste ancora un’ultima speranza, o due, cui aggrapparsi. Ad esempio si potrebbe provare a tracciare l’indirizzo IP del notebook tramite Gmail o Dropbox. Quando qualcuno si logga in uno di questi servizi, l’indirizzo IP del device con il quale ci si connette viene memorizzato e può essere visualizzato nelle info relative all’account.

Se il ladro o chi trova il vostro computer lo utilizza senza prima formattarlo l’ultimo IP memorizzato dovrebbe essere suo e non il vostro. Per conoscere poi l’indirizzo in base all’IP occorre però effettuare una denuncia alla Polizia o ai Carabinieri, e non sempre ottenere l’indirizzo dal provider è una cosa veloce. In ogni caso, non provate nemmeno a fare tutto da soli.

E se invece vi rubano lo smartphone? Beh, se questo utilizza Android 2.3 o precedente, potete installarlo da remoto tramite la web interface di Google Play. Fatto ciò il servizio Google inizierà a tracciare il vostro smartphone. Certo che se il ladro lo spegne, spegne i servizi di rete o semplicemente effettua un hard reset dello stesso, non ci sarà modo di rintracciarlo. Tutto ciò che potete fare è denunciare il furto e fornire il codice IMEI del device alla Polizia o ai Carabinieri. Se invece volete dimostrarvi previdenti potete installare uno dei tanti software antifurto, come Prey, LoJack for Laptops, o Find My iPhone.

ladro

Fonte: Lifehacker

Potrebbero interessarti ...