Linus Torvalds parla della situazione attuale di Linux

9 novembre, 2012 Nessun commento »

Durante una panel discussion tenutasi nel corso del terzo giorno del LinuxCon Europe in corso di svolgimento a Barcellona, Dirk Hohndel di Intel e Linus Torvalds hanno parlato degli ultimi progressi tecnici e problemi nello sviluppo del kernel.


Rispondendo ad una domanda degli intervenuti circa la cooperazione con Nvidia, Torvalds non ha voluto fornire dettagli, facendo notare con un sorriso come probabilmente abbia già detto tutto su questo argomento. Una domanda circa l’innalzamento dell’età media degli sviluppatori del kernel ha invece ottenuto maggiore attenzione.

Secondo Torvalds, questo non è un problema, anzi, è una conseguenza naturale perché molti sviluppatori stanno contribuendo al kernel da diversi anni, alcuni di essi fin dagli albori di Linux, ovvero ben 21 anni fa. Torvalds ha anche spiegato che molte aziende ora stanno manifestando grande interesse e che queste aziende tendono ad assumere sviluppatori più esperti, e per questo più anziani. In ogni caso, Torvalds ha aggiunto che sono sempre di più i giovani sviluppatori che si uniscono alla community.

A Torvalds è stato poi chiesto come mai ci sono così poche donne tra gli sviluppatori Linux. La risposta è stata ovviamente vaga, anche se il padre di Linux ha detto che servirebbero più donne tra gli sviluppatori. Torvalds si è altresì mostrato dispiaciuto per i continui scontri tra alcuni sviluppatori del kernel ed ha tenuto a dire che occorrerebbero più tester per provare nuovi kernel, in particolare su sistemi non-mainstream, che non sono disponibili per gli sviluppatori.

A seguire, Torvalds non ha voluto fornire alcuna anticipazione circa i miglioramenti che sono in arrivo con la versione 3.7 del kernel, che è attualmente in preparazione. Si è limitato a dire che tutto quello che è pronto sarà integrato, e che è grazie a questo sistema, introdotto a partire dalla versione 2.6.0, che gli sviluppatori non vengono posti sotto pressione durante il processo di sviluppo, ottenendo così codice completamente sviluppato, quindi più stabile e sicuro. Torvalds ha anche detto che è dall’autunno del 1991 che no fa piani di sviluppo a lungo termine per il kernel, limitandosi semplicemente ad integrare in esso le estensioni più utili realizzate dagli sviluppatori.

Torvalds_Conferenza

Quando gli è stato chiesto quali sono le differenze tra il kernel Linux e quello mainline mantenuto da lui, Torvalds ha replicato dicendo che la situazione è migliorata notevolmente nel corso degli ultimi anni. Gli sviluppatori del Kernel hanno esaminato Android e integrato specifiche estensioni o sviluppato soluzione che offrono funzionalità paragonabile. Comunque, il processo è ancora in corso per alcune feature. Sostanzialmente, per Torvalds, la situazione non è molto differente rispetto a quanto successo tra Red Hat e la distribuzione SUSE diversi anni fa, quando i loro Kernel contenevano profonde modifiche che non facevano parte del ramo di sviluppo principale di Linux.
A breve dovrebbe essere reso disponibile un video contenente l’intero intervento di Torvalds.

Fonte: The H Open

Potrebbero interessarti ...