Accordo sui brevetti tra Apple e HTC. A quale costo?

13 novembre, 2012 Nessun commento »

Apple e HTC hanno messo fine alla disputa sui brevetti iniziata due anni fa. I termini dell’accordo non sono stati divulgati, ma visto che HTC è la parte in torto, è difficile che Apple abbia siglato un accordo senza farsi pagare profumatamente.


Tra Apple e HTC è stato siglato un accordo che prevede una licenza per 10 anni sui brevetti attuali e futuri che coinvolgono le due aziende. La vicenda, iniziata nel 2010, vide una prima svolta nel 2011, quando Apple vinse una causa davanti alla International Trade Commission circa un brevetto relativo all’interfaccia utilizzato senza licenza da HTC. Nello stesso anno HTC perse una causa analoga intentata verso Apple. Nonostante tutto, circa tre mesi fa HTC si disse disposta a continuare la battaglia contro Apple.

Se ipotizziamo che HTC sia costretta a pagare Apple, probabilmente il fee da versare sarà simile a quello già versato a Microsoft, ovvero 5 dollari a smartphone Android o giù di lì. In ogni caso, la risoluzione del contenzioso farà sicuramente bene ad entrambe le aziende, anche se questo non vuol certo dire che Apple avrà una condotta analoga anche con Samsung, un rivale decisamente più fastidioso rispetto ad HTC e molto più pericoloso dal punto di vista commerciale. Ricordiamo anche che la causa di Apple contro Samsung ha portato quest’ultima a dover pagare una multa per oltre 1 miliardi di dollari, contro la quale ha ovviamente fatto appello, ma sulla quale Apple conta soprattutto perché vorrebbe far togliere dal mercato americano diversi prodotti Samsung.

HTC-apple

Dopo quest’accordo con HTC, Apple potrà però dedicarsi con maggior attenzione alle cause rimanenti, tra cui quella con Google, che nei mesi scorsi aveva fornito un minimo di protezione proprio ad HTC “girandole” una serie di brevetti ottenuti con l’acquisizione di Motorola. Oltretutto, per rimpinguare ulteriormente il parco brevetti, Google ha acquistato anche S3 Graphics per 300 milioni di dollari, ma la cosa non sembra aver portato risultati utili.

A conclusione della vicenda i CEO di Apple e HTC si sono detti soddisfatti dell’accordo trovato. Cook, CEO di Apple, ha detto che adesso “continueremo a rimanere concentrati sulle innovazioni”. HTC, comunque, ha poco da stare allegra. Oltre ad aver di fatto perso la causa, ha perso anche buona parte dei ricavi, visto che i profitti anno-su-anno sono diminuiti del 79% e le azioni della società hanno perso l’80% del loro valore rispetto al punto più alto toccato a metà del 2011. A questo punto qualcuno inizia a chiedersi: sarà forse proprio HTC la prima vittima di queste incredibile guerra di brevetti?

Fonte: Ars Technica
Foto: The Android Soul

Potrebbero interessarti ...